Apre il distributore Conad di Cesena: finalmente la benzina meno cara

Nelle prime tre settimane sfondata quota 50mila clienti e un milione di litri venduti.

Il successo è stato istantaneo: quota 50mila clienti è stata sfondata già a inizio giugno, con un milione di litri di carburante venduti. Risultati raggiunti ad appena tre settimane dal taglio del nastro, effettuato dal Sindaco di Cesena Sindaco Paolo Lucchi la mattina del 9 maggio.

Usando l’arma del prezzo e dell’efficienza il nuovo distributore Conad del Montefiore di Cesena ha sparigliato le carte di un mercato ingessato, quello dei carburanti. L’automobilista può aspettarsi uno sconto di 8-10 centesimi al litro rispetto alla media. La politica di Conad, infatti, è di vendere al prezzo più basso possibile sin dall’apertura del suo primo distributore italiano, avvenuta a novembre 2005.  A Cesena ogni anno si vendono attorno ai 57 milioni di litri di carburante per autotrazione, più altri 15 nella vicina Cesenatico, per un consumo pro capite di circa 600 litri. I conti sono presto fatti.

Arriverà anche a Forlì? «Il nostro obiettivo – conferma l’amministratore delegato di Commercianti Indipendenti Associati – Conad Luca Panzavolta – è quello di aprie un distributore per ognuna delle città in cui siamo presenti. In questo modo vogliamo portare agli automobilisti la qualità e la convenienza a cui sono abituati i nostri clienti».

Quello di Cesena, intanto, è il secondo distributore aperto in Romagna da Commercianti Indipendenti Associati, dopo quello di Faenza, attivo già dal 2010. In più rispetto alla città manfreda ci sono il GPL (2 corsie) e 2 casse anziché una per il pagamento in modalità “Drive-In”, serviti alla cassa negli orari di apertura.

Quando c’è l’operatore si può saldare con la Conad Card, che garantisce un extrasconto di 2 centesimi al litro, oltre al pagamento il mese successivo con addebito su conto corrente. Le isole di erogazione sono 5 e possono rifornirsi fino a 10 automobili in contemporanea.

Sette le persone impiegate: 5 cassiere, un responsabile e un addetto al GPL. L’investimento complessivo per la realizzazione è stato di oltre un milione e 700mila euro, su un’area di circa 3.200 metri quadri. Il titolare è Franco Mambelli, socio gestore del superstore Conad Montefiore.

Il cantiere è durato 8 mesi, se si esclude il lungo e travagliato iter precedente costellato di ricorsi delle compagnie petrolifere, tra cui uno al Presidente della Repubblica. Conad si rifornisce al mercato libero: l’approvvigionamento avviene presso le principali basi petrolifere della regione, avendo attenzione all’andamento dei mercati internazionali.

Già nei giorni antecedenti l’apertura l’effetto annuncio si era fatto sentire, col calo dei prezzi minimi nelle pompe più economiche di Cesena. Nella vicina Faenza, del resto, l’effetto è stato dirompente, con un risparmio stimato per i consumatori di oltre 3,5 milioni di euro dal momento del’apertura – a cui si aggiunge il calmieramento generale del mercato – e una media di 15mila veicoli a settimana provenienti da tutte le città limitrofe.

Gli orari con cassa servita sono i seguenti: dal lunedì al venerdì il mattino dalle 7.35 alle 12.30, il pomeriggio dalle 15.00 alle 19.30; sabato mattina dalle 7.35 alle 12.30.

Il sabato pomeriggio, la domenica e in tutti gli altri orari il distributore rimane aperto in modalità self-service, tranne per il GPL, che ha sempre bisogno di un operatore. Il distributore è comunque predisposto per permettere il rifornimento in autonomia anche del GPL, non appena la normativa lo consentirà.

Emilio Gelosi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *